Accesso ai servizi

Venerdì, 12 Marzo 2021

REVOCA!!!!! NORME IN MATERIA DI ABBRUCIAMENTO MATERIALE VEGETALE



REVOCA!!!!! NORME IN MATERIA DI ABBRUCIAMENTO MATERIALE VEGETALE


E' STATA EMESSA NUOVA ORDINANZA SINDACALE (02/2021) PER LA REVOCA DI QUANTO DEROGATO PRECEDENTEMENTE, COME DA NORMATIVA REGIONALE.La Regione ha emanato la DGR 9-2916 - Tali disposizioni rappresentano un rafforzamento di quanto già previsto dalla DGR 14-1996 la cui attuazione è avvenuta il 25/09/2020; le precedenti disposizioni quindi non sono abolite ma solo rafforzate/integrate.  Le ulteriori misure straordinarie, previste con la DGR del 26/02/21, sono adottate a decorrere dal 01/03/2021 e fino al 15/04/2021; comunque, è stabilito che le nuove limitazioni avranno come periodo annuale di applicazione dal 15 settembre di un anno al 15 aprile dell’anno dopo.I Comuni interessati alle limitazioni strutturali e temporanee diventano 947 (su 1181 totali Piemonte), sostanzialmente tutto il territorio regionale meno la fascia montana alpina.L’attivazione di  tali misure avviene sulla base delle previsioni/rilevazioni effettuate dall’ARPA il lunedì, mercoledì e venerdi.Relativamente al comparto agricolo si conferma l’introduzione delle seguenti ulteriori limitazioni temporanee (ovvero applicabili in presenza del primo livello di allerta: colore arancio).   
Link utile per la consultazione del semaforo antismog: https://webgis.arpa.piemonte.it/protocollo_aria_webapp/

1) divieto di distribuzione di fertilizzanti, ammendanti e correttivi contenenti azoto (di cui al D. Lgs. n. 75/2010), ad eccezione delle distribuzioni effettuate con interramento immediato, contestuale alla distribuzione;


2) estensione del divieto di spandimento liquami zootecnici (di cui alla D.G.R. n. 14-1996 del 25 settembre 2020 – punto 2.1.7) ai letami e materiali ad essi assimilati, fatte salve le distribuzioni svolte con interramento immediato, contestuale alla distribuzione.


 Per quanto concerne gli abbruciamenti di materiale vegetale, il periodo di divieto è da intendersi applicabile dal 15 settembre al 15 aprile, su tutto il territorio regionale.
Deroghe possono essere concesse solo in relazione all’area montana (massimo 30 giorni anche non consecutivi) o in presenza di situazioni di emergenza fitosanitaria, disposte dalle competenti autorità.



COMUNICATO DELLA REGIONE PIEMONTE:Dal 1° novembre inizia il periodo in cui su tutto il territorio regionale è fatto divieto di abbruciamento di materiale vegetale, disposizione che resterà in vigore fino al 31 marzo 2021.

Grazie ad una legge approvata lo scorso anno, il divieto potrà essere derogato, limitatamente alla combustione dei residui colturali, per un massimo di 30 giorni, anche non continuativi, per i Comuni montani e per un massimo di 15 giorni, anche non continuativi, per le aree di pianura. Le deroghe vanno decise dai sindaci con propria ordinanza, fermo restando i limiti posti dal decreto legislativo 152/2006, che all’art.182 prevede che i Comuni e le altre amministrazioni competenti in materia ambientale abbiano in ogni momento la possibilità di sospendere, differire o vietare l’abbruciamento delle sterpaglie in tutti i casi in cui sussistano condizioni meteorologiche, climatiche o ambientali sfavorevoli, con particolare riferimento al rispetto dei livelli annuali delle polveri sottili. In questo senso il COMUNE DI ROCCAVERANO ha emesso l'Ordinanza Sindacale n. 01 in data 04/03/2021 e valevole fino al 31/03/2021, allegata al presente comunicato.



Collegamenti:
REGIONE PIEMONTE INCENDI BOSCHIVI
LEGGE REGIONE 3-2020
LEGGE REGIONALE N. 15-2018

Documenti allegati:

REVOCA!!!!! NORME IN MATERIA DI ABBRUCIAMENTO MATERIALE VEGETALE